Sito Epatite C
Sito Epatite B
Sito Steatosi
Sito Cirrosi
Sito Tumori
Sito Trapianti
Nuovi Farmaci
Malattie autoimmuni

Trasferimento delle funzioni sull’indennizzo

In tema di trasferimento delle funzioni in materia di indennizzi di cui alla Legge n. 210/1992 dallo Stato alle regioni (ordinarie), il quadro normativo di riferimento è il seguente:

a) D.Lgs. 31/3/1998 n. 112
Conferimento di funzioni e compiti amministrativi dello Stato alle regioni ed agli enti locali, in attuazione del capo I della L. 15 marzo 1997, n. 59 (pubblicato nella Gazz. Uff. 21 aprile 1998, n. 92, S.O.)
In particolare, l'art. 123 del D.lgs. n. 112/98 (rubricato sotto il titolo: "Contenzioso") prevede che "sono conservate allo Stato le funzioni in materia di ricorsi per la corresponsione degli indennizzi a favore di soggetti danneggiati da complicanze di tipo irreversibile a causa di vaccinazioni obbligatorie, trasfusioni e somministrazione di emoderivati".

b) D.P.C.M. 26 maggio 2000
Individuazione delle risorse umane, finanziarie, strumentali ed organizzative da trasferire alle regioni in materia di salute umana e sanità veterinaria ai sensi del titolo IV, capo I, del D.Lgs. 31 marzo 1998, n. 112 (pubblicato nella Gazz. Uff. 11 ottobre 2000, n. 238).
In particolare, l'art. 2, comma 4, del D.P.C.M. in esame stabilisce che "restano a carico dello Stato gli eventuali oneri derivanti dal contenzioso riferito a fatti precedenti il trasferimento".

c) D.P.C.M. 22-12-2000
Trasferimento dei beni e delle risorse finanziarie, umane, strumentali e organizzative per l'esercizio delle funzioni conferite dal D.Lgs. 31 marzo 1998, n. 112 (pubblicato nella Gazz. Uff. 21 febbraio 2001, n. 43, S.O.).

d) D.P.C.M. 8 gennaio 2002
Rideterminazione delle risorse finanziarie da trasferire alle regioni e agli enti locali per l'esercizio delle funzioni conferite dal D.Lgs. 31 marzo 1998, n. 112, in materia di salute umana e sanità veterinaria (pubblicato nella Gazz. Uff. 26 marzo 2002, n. 72).
 In particolare, l'art. 3 (rubricato sotto il titolo: "Contenzioso") prevede che "restano a carico dello Stato, ai sensi dell'art. 2, comma 4, del D.P.C.M. 26 maggio 2000, gli oneri a qualsiasi titolo derivanti dal contenzioso riferito a qualsiasi ricorso giurisdizionale concernenti le istanze di indennizzo trasmesse sino al 21 febbraio 2001 al Ministero della sanità, dalle aziende sanitarie locali".

e) D.P.C.M. 24 luglio 2003
Rideterminazione delle risorse finanziarie da trasferire alle regioni ed agli enti locali per l'esercizio delle funzioni conferite dal D.Lgs. 31 marzo 1998, n. 112, in materia di salute umana e sanità veterinaria (pubblicato nella Gazz. Uff. 17 ottobre 2003, n. 242).
In materia di contenzioso, l'art. 3 del D.P.C.M. in esame reitera in termini identici l'art. 3 del precedente D.P.C.M. 8 gennaio 2002.

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento? Iscriviti alla Newsletter!